topblog Ivoire blogs

02/02/2013

Un punto tira l’altro… La storia della sciarpa!

th_89e4673f52b4d1cae2b30c19daac7fd2_1356653771cssciarpina.jpg

Oggi stavo passeggiando all’aperto, in questa giornata assolata e fredda e mi sono avvolta nella mia sciarpa per riscaldarmi. “Certo che è proprio comoda!”, ho pensato. E così mi è venuta l’illuminazione per il nuovo post.
Quindi vi parlerò della sciarpa, uno degli accessori più antichi del nostro guardaroba!
La parola “sciarpa” deriva dal francese “Skerpa” e pensate che inizialmente veniva indossata solo dagli uomini. Poi, da semplice capo di abbigliamento utilizzato per scaldarsi nelle fredde giornate d’inverno, la sciarpa, è diventata anche un accessorio molto apprezzato anche dalla moda femminile: infatti, anche con un abbigliamento semplice, grazie ad una sciarpa ricercata possiamo diventare davvero speciali.
Anche se le sue forme sono sempre rettangolari, la lunghezza diverse di una sciarpa ci permette tante soluzioni diverse: possiamo arrotolare la nostra sciarpa intorno al collo fino a che non rimangono due estremità corte davanti oppure farle un nodo tipo cravatta, o piegarla a metà, facendo un anello nella parte chiusa e facendo passare in mezzo a questo anello le due estremità “sciolte”.
Facile no?
Anche se ci sono sciarpe per tutte le stagioni, realizzate con materiali diversi, come la pashmina, la seta e il cotone, la mia preferita è quella “classica” di lana, fatta con ferro da maglia e gomitoli e il suo colore è rosso.
E voi avete una sciarpa preferita? Se si perché lo è? ^__^

Les commentaires sont fermés.